Archivio mensile:ottobre 2011

Il Miele è protagonista in Valle d’Aosta

L’Assessorato dell’agricoltura e risorse naturali, l’Assessorato del turismo, sport, commercio e trasporti, il Comune di Châtillon, l’Associazione Consorzio Apistico della Valle d’Aosta e la Fondazione Professionale Turistica di Châtillon presenteranno alla stampa, martedì prossimo, 18 ottobre, alle ore 12, nella sala conferenze dell’Assessorato in località Grande Charrière n. 66 a Saint-Christophe, il 17° Concorso Mieli della Valle d’Aosta, l’8ª Sagra del Miele e dei suoi derivati e la 1ª edizione del Concorso Nazionale Il miele in cucina per Istituti Alberghieri Professionali delle Città del Miele (Châtillon, 28-30 ottobre 2011).

L’Assessore Giuseppe Isabellon illustrerà, inoltre, il programma della Foire des Alpes, mostra-mercato organizzata in collaborazione con l’AREV (Association Régionale Eleveurs Valdôtains) e la Coldiretti Valle d’Aosta, che si terrà all’arena Croix-Noire domenica 13 novembre prossimo.

La cioccolata protagonista delle piazze di tutta Italia

Ora che avete finito di nuotare per dimagrire, leggete questo articolo. Ottobre è il mese del cioccolato in tutta Italia, in varie città ci sono manifestazioni dedicate al ” cibo degli Dei”. Assaggi e novità per chi ama questo delizioso alimento osannato e condannato, ma anche per chi non si è mai avvicinato troppo a questo antico e rinomato composto. Le forme e le diverse presentazioni non si contano più, duttile, armonioso nel gusto, facilmente abbinabile il cioccolato si sposa e si fonde nella nostra tradizione pasticcera e non e anche in quella di molti paesi stranieri con semplicità e eleganza proprie di chi è nato nell’Olimpo. L’Eurochocolate per la sua diciottesima edizione in programma a Perugia dal 14 al 23 ottobre e’ l’appuntamento piu’ famoso e articolato, dieci giorni in cui Perugia sarà la capitale italiana del cioccolato.
Altri appuntamenti golosi vi aspettano per un assaggio: ‘inizio sabato 8 e domenica 9 a L’Aquila, per un assaggio.

Chocobarocco a Modica,in provincia di Ragusa, che apre il suo centro storico al cioccolato dal 28 ottobre all’1 novembre. Poi altri cinque giorni: dal 8 al 12 ottobre di Agro.Ge.Pa.Ciok, una campionaria dolciaria artigianale che si svolge a Lecce ed è alla sua sesta edizione.E veramente “dulcis in fundum” la sfida dei maestri cioccolatieri che modellerà un Italia in miniatura con il cioccolato per celebrare i 150 anni dell’Unità.Ogni maestro darà vita alle bellezze architettoniche,e artistiche del proprio territorio di origine e tutte insieme formeranno una MiniItalia.
Presente anche il consumo equo e solidale di Altrocioccolato, che si tiene dal 14 al 16 ottobre a Castiglione del Lago (Pg). In giro per le piazze italiane vedremo anche Choco moments: corsi, degustazioni e appuntamenti golosi. Roma, dal 21 al 23 ottobre, Gambolò(Pv) il 5 e il 6 novembre e Milano dal 18 al 20 novembre.

Falanghina del Beneventano, un vino bianco delicato e dal sapore armonico


Tra le bevande più apprezzate di sempre, almeno nella nostra penisola, c’è sicuramente il vino. Intorno al vino si sono create delle vere e proprie culture, agevolate dalle diversissime fragranze e composizioni che si possono infondere ad ogni uvaggio. Le caratteristiche che contraddistinguono un vino da un altro, ovviamente, possono variare a seconda dell’annata; ma un vino di una certa caratura è pur sempre un marchio da proteggere.
A proposito di questo possiamo nominare la falangina del Beneventano, un tipo di vino veramente adatto a tutti, con un profumo delicato ed un sapore inconfondibilmente leggero. Particolarmente adatto per accompagnare piatti a base di pesce, frutti di mare e formaggi cremosi. La falangina in questione è sicuramente uno dei vini più apprezzati in tutto il territorio nazionale.
Il suo nome, secondo molti, deriva dal latino “phalange”(che significa “legata al palo”) e la sua diffusione all’interno del territorio campano (e non solo), ha creato una certa fama intorno alla città di Benevento.
La falangina del Beneventano, come già detto, è un vino delicato, adatto ad accompagnare pietanze a base di pesce e che viene servito ad una temperatura di circa 9/10 gradi. L’uva dalla quale viene fuori questo vino bianco pone le sue basi intorno ad un terreno argilloso-calcareo e si vendemmia intorno alla metà di Ottobre.
La falanghina è uno dei vitigni con classificazione IGT più rinomati della Campania. In questo senso, la vendita vini è uno dei settori in cui la regione ha un ottimo riscontro dal mercato italiano.