Archivio dell'autore: admin

Cartizze: i consigli su come servirlo

Se si parla di Cartizze si parla di bollicine e se si parla di bollicine inevitabilmente si parla di un sapore sapido e pieno. Per esaltarne le caratteristiche è importante seguire alcuni semplici consigli su come servirlo, non certo per fare gli intenditori di vino, ma semplicemente per goderne al meglio delle sue note e delle sue sfumature.

Cartizze è sì un prosecco, ma il nome indica la precisa zona collinare all’interno del comune di Valdobbiadene nelle frazioni di Saccol, Santo Stefano e San Pietro di Barbozza dove nasce e viene prodotto. Una zona di appena 100 ettari di terreno davvero ristretta se si pensa a quanto vino viene prodotto.

Per chi ama le bollicine questa è sicuramente una delle bottiglie più pregiate, di quelle che si stappano in occasioni speciali, non soltanto all’ora dell’aperitivo, anche se è sempre questa l’occasione in cui si consuma di più. Fa parte ormai delle tradizioni Made in Italy, una di quelle radicate nel costume di giovani e adulti.

Cartizze: una scelta che mette tutti d’accordo

Optare per il Cartizze, magari acquistandolo comodamente a casa su siti come origini.it, è una scelta vincente perché mette d’accordo tutti i commensali. Difficile trovare qualcuno che non ami il prosecco o che comunque non lo trovi unico nel suo sapore e nella sua eleganza.

Come servirlo è uno dei quesiti che ci si pone spesso prima di organizzare una cena o un pranzo. Inutile sottolineare che come tutti i vini anche il Cartizze necessita di alcune regole per essere degustato al meglio, sia per quanto riguarda il modo di essere versato sia il tipo di bicchiere in cui servirlo. Insomma, dettagli semplici, ma che fanno davvero la differenza per noi e per chi condivide con noi il pasto, ancora di più se si tratta di un’occasione speciale.

Come servire il Cartizze

Per essere certi di poter degustare questo vino nel migliore dei modi si dovrà fare attenzione al tipo di bicchiere da utilizzare.

Prima di tutto la bottiglia deve essere tenuta in ambiente fresco e asciutto, si consiglia una temperatura tra i 12 e i 14 gradi, mentre la temperatura a cui è consigliato berlo deve essere intorno ai 6-8 gradi. Ecco perché si dovrebbe tenere in frigorifero prima di consumarlo o, se lo abbiamo in casa, si può utilizzare un secchiello riempito a metà con acqua fredda e ghiaccio, proprio come siamo abituati a vederlo nei ristoranti.

Quando si serve il vino il bicchiere giusto può fare la differenza. Per il Cartizze è necessario un calice a tulipano ampio in modo da poter apprezzare a pieno la ricchezza dell’aroma, un dettaglio che altri tipi di bicchieri come la coppa o la flûte non permetterebbero, nonostante quest’ultimo sia uno dei più utilizzati nei locali in Italia.

Sia per una cena ufficiale che una tra amici, è importante non dare mai per scontato il modo in cui si serve da bere, soprattutto se a essere protagonisti in tavola ci sono vini come il Cartizze, che non sarebbero valorizzati se serviti nel bicchiere da acqua o comunque in un bicchiere non adatto.

Apre a Milano il polo enogastronomico Eccellenze Campane

Agerola, con la sua vista superba sul mare, è uno dei luoghi che più ho apprezzato nella mia gioventù. A differenza delle città costiere, Agerola gode di un clima fresco e ventilato anche nelle estati più torride.

La via principale del paese termina a strapiombo sul mare ed è un susseguirsi di case e locali dove gustare la cucina locale a prezzi davvero interessanti.

I colori della montagna e del mare riempiono lo sguardo e si associano ad una sensazione di estremo benessere che torna alla memoria non appena rievoco i ricordi legati a quella prima vacanza da novella sposa. Nelle orecchie ho ancora le risate con gli amici napoletani e campani che, al calar della sera, si riunivano per cantare canzoni in dialetto accompagnati da un paio di chitarre.

In qualche modo, il mio cuore è rimasto lì a godere delle giornate che scorrevano lente tra un bagno in mare ed una passeggiata nel verde.

Da campeggiatori, avevamo affittato una roulotte presso il campeggio locale “Beata Solitudo”, posto davvero singolare in cui tornerei seduta stante. Da lì, uscendo a sinistra, ogni pomeriggio mi recavo al bar per bermi un caffè caldo e schiumoso che a Milano – ahimé – ci possiamo scordare!

Uscendo a destra, invece, una puntatina alla pasticceria era d’obbligo e l’acquisto di qualche aragostella ben farcita di crema chantilly, pure! Per fortuna, da quelle parti, c’è ancora la cultura del dolce “come si deve”, non solo per la freschezza, ma anche per le dimensioni che, a mio giudizio, devono dare soddisfazione!

E per la sera? Si potevano acquistare i bocconcini di Fiordilatte, prodotto tipico dell’area di Agerola, da consumare in roulotte, oppure sedersi comodamente ai tavolini di qualche ristorantino per una pizza ben condita.

Che ne è di quei sapori? Per me è una soddisfazione annunciarvi che da oggi, anche a Milano, potremo imbandire le nostre tavole con i deliziosi prodotti del territorio campano.

Dal 15 dicembre 2017, infatti, apre in via Cusani, angolo via Broletto, il polo enogastronomico Eccellenze Campane.

Promotore del progetto è Paolo Scudiere, Presidente di Eccellenze Campane e già patron del Gruppo Adler.

Eccellenze Campane ha scelto un locale molto ampio – ben 800 mq – dove diffondere la conoscenza delle golosità della terra campana: pizza napoletana all’acqua di mare, mozzarella di bufala DOP., superbe sfogliatelle ed un caffè dall’aroma forte e intenso.

La qualità dei prodotti è garantita dalle denominazioni DOP  e IGP per rispondere fedelmente alle tradizioni locali.

Il negozio è su due piani, seguendo il concept a cui ha lavorato lo studio di architettura Storage, e vede al piano inferiore lo Street Food ed a quello superiore la Trattoria Cetara dove potrete gustare i prodotti della tradizione popolare campana.

Anche a Milano, così come a Napoli e Londra, Eccellenze Campane saprà fare la differenza!

Scegliere un robot Kenwood: risparmiare tempo in cucina e trasformarsi in chef

Siamo letteralmente bombardati dalle ricette dei grandi chef che dallo schermo della televisione offrono consigli, informazioni su alimenti e abbinamenti e sulle più importanti tecniche di cottura, chef che pubblicano ogni anno anche libri di ricette davvero molto interessanti, che tutti noi, ammettiamolo, acquistiamo. Alla fine tutte queste informazioni che ci sembrano così tanto affascinati non riusciamo a metterle in pratica in cucina e i libri acquistati con il desiderio di poter portare in tavola dei piatti dal sapore davvero molto particolare restano a prendere polvere sugli scaffali delle nostre librerie.

Il problema principale è la mancanza di tempo. La nostra è una routine quotidiana infatti sin troppo caotica e carica di impegni, movimentata sino all’inverosimile, talmente tanto che già riuscire a trovare il tempo di preparare un piatto di pasta al pomodoro per tutta la famiglia è per molte persone una vera e propria conquista! Ecco allora che acquistare un robot Kenwood potrebbe essere la nostra salvezza.

I robot Kenwood: pensati per risparmiare tempo
Quella dei robot Kenwood è una famiglia davvero molto vasta che comprende impastatrici planetarie, macchine da cucina multifunzione che sono in grado anche di affettare, tagliare, grattugiare, frullare e anche ovviamente cooking machine di ultima generazione che offrono la possibilità di cuocere i cibi ad induzione. Grazie a questi elettrodomestici così tecnologici ed innovativi è possibile risparmiare molto tempo in cucina. Pensate per un attimo al tempo necessario per preparare l’impasto per la pasta fatta in casa: serve molto tempo, senza dimenticare poi la pazienza, la costanza e anche un po’ di buon olio di gomito. Con un macchinario dotato di movimento planetario tutti questi problemi scompaiono: basta infatti inserire tutti gli ingredienti nella ciotola, accendere e aspettare che l’impasto sia pronto, con la possibilità nel frattempo di dedicarsi a qualche altra preparazione. E questo ovviamente è solo un esempio, perché optando per una cooking machine della Serie Kenwood Cooking Chef potete persino dimenticarvi dei cibi in cottura: grazie al timer infatti riceverete un segnale acustico che vi avverte quando il vostro piatto è pronto e il macchinario si spegne automaticamente per evitare che il cibo possa bruciarsi.

Kenwood Cooking Chef: per diventare veri chef in cucina
Con un macchinario Kenwood Cooking Chef potrete risparmiare tempo, evitare di incorrere in errori di alcun tipo, ma anche riuscire a dare vita a ricette semplicemente eccezionali. Kenwood infatti pensa veramente a tutto, garantendo la possibilità di disporre di ricette appositamente pensate per questo elettrodomestico che, se seguite passo passo, vi offrono la possibilità di portare a tavola dei piatti di altissimo livello, che sembreranno appena usciti dalla cucina di un grande chef. Dalla prima colazione alla cena, dai primi piatti ai secondi di carne e pesce, fino a dessert, gelati e sorbetti, nessuna ricetta avrà più per voi alcun tipo di segreto.

Cooking Chef: pensate per resistere a lungo nel tempo e cariche di fascino
Un elettrodomestico di ultima generazione non deve essere in grado di garantire solo ed esclusivamente performance di elevato livello. Deve anche essere un elettrodomestico robusto, resistente, capace di durare a lungo nel tempo, realizzato quindi ovviamente non solo con le migliori tecnologie ma anche con i migliori materiali oggi disponibili in commercio. Deve essere inoltre anche bello e carico di fascino: dopotutto infatti dovrà stare ogni giorno in bella vista in cucina sul vostro piano di lavoro e deve quindi riuscire ad armonizzarsi quanto più possibile con questo ambiente della vostra casa che tanto amate. Tutti i macchinari Kenwood vi garantiscono tutto questo, per elettrodomestici di cui è facile innamorarsi.

Fonte: http://kenwoodchef.it/

 

Caffè Borbone prezzi e caratteristiche del vero caffè napoletano in cialde

I napoletani hanno da sempre la capacità di trasformare gli ingredienti di cui dispongono in qualcosa di semplicemente eccezionale e lo stesso hanno fatto con il caffè. Durante la seconda metà del ‘700 infatti, quando il caffè aveva già fatto la sua comparsa in città, Napoli è riuscita a migliorarlo, ad accrescere la sua qualità, trasformando il caffè in una bevanda irrinunciabile per i napoletani e per tutti gli italiani, una bevanda che è diventata il simbolo dell’Italia stessa e che da quel momento in poi è diventata anche un vero e proprio aggregatore sociale. Sì, perché che cosa c’è di meglio che trascorrere qualche momento piacevole insieme ad amici e parenti assaporando una tazza di caffè! Ma è possibile poter riscoprire questo sapore tradizionale del caffè napoletano a casa propria? Certo che sì! Basta scegliere le cialde caffè Borbone, cialde che permettono di dare vita ad un caffè eccezionale e di trascorrere momenti davvero piacevoli tra le quattro mura di casa propria.



Caffè Borbone prezzi

Partiamo da quello che per molte persone è il lato dolente della questione, il prezzo. Le cialde per il caffè possono avere dei prezzi elevati se acquistate nei negozi fisici presenti in città. Affidandovi al web invece potete risparmiare davvero molti soldi, soprattutto se deciderete di acquistarne quantità elevate. State tranquilli, il vostro caffè non si rovinerà neanche se acquisterete centinaia e centinaia di cialde: le cialde di caffè Borbone sono infatti impacchettate singolarmente, proprio per riuscire a garantire un’aroma sempre impeccabile anche a distanza di tempo.

 

Caffè Borbone, le diverse miscele

 

Caffè Borbone sa che i gusti degli italiani sono davvero molto variegati e proprio per questo motivo offre agli amanti del caffè 5 diverse miscele:

  • Caffè Borbone miscela rossa ha un gusto davvero molto robusto e denso, ideale per tutti coloro che vogliono un caffè deciso, capace di trasmettere un’intensa energia.
  • Caffè Borbone miscela blu ha un gusto corposo e caratterizzato da un’estrema cremosità. Per dare vita ad un caffè di questa tipologia Borbone utilizza la qualità Arabica sapientemente miscelata alla qualità Robusta, scegliendo in modo davvero molto accurato anche la tostatura e i tempi della cottura.  
  • Caffè Borbone miscela verde è la variante ideale per tutti coloro che vogliono poter gustare un caffè decaffeinato, senza però dover rinunciare al gusto.
  • Caffè Borbone miscela oro è perfetto per tutti coloro che vogliono poter gustare in casa il caffè napoletano in assoluto più tradizionale, classico, semplicemente inimitabile.
  • Caffè Borbone miscela nera è la variante perfetta per tutti coloro che sono alla ricerca di gusto, aroma e allo stesso tempo di una cremosità davvero senza eguali, per un caffè vellutato che resta persistente al palato.

 

Con tutte queste varianti a vostra disposizione, siamo più che sicuri che riuscirete a scegliere la versione più adatta per le vostre esigenze e per il vostro palato, per un caffè napoletano che vi sorprenderà ogni giorno e che sarà capace di accompagnarvi in ogni momento della giornata, al mattino appena svegli, dopo i pasti, nel pomeriggio, in ogni momento in cui una buona bevanda calda vi sembri proprio ciò di cui avete bisogno. E se volete potete ovviamente anche decidere di acquistare più versioni da tenere in casa, per voi e per tutti i vostri ospiti, per scegliere il caffè più adatto per coloro che entreranno in casa vostra e per avere anche la possibilità di optare per un caffè diverso in base al vostro umore e alla vostra giornata.