Archivio mensile:aprile 2011

Vinitaly: Olio italiano verso mercati cinesi e russi

Cinesi e Russi insieme presso lo stand della Confagricoltura per
imparare a conoscere e degustare l’ olio. Si è svolta a Verona presso
lo stand della Confagricoltura al Vinitaly-Sol una degustazione di oli
di oliva di qualità guidata dal capo panel Alissa Mattei per favorire
un primo contatto di giornalisti provenienti da Cina e Russia con il
mondo dell’ olio e con il made in Italy.

La degustazione è stata organizzata dal Consorzio extravergine di
qualità
(Ceq), a cui Confagricoltura aderisce, per le due delegazioni
di giornalisti cinesi e russi in visita al Vinitaly-Sol, nell’ambito
del programma di promozione comunitaria dell’olio d’oliva nei Paesi
terzi. Dopo l’introduzione del presidente del Consorzio Elia
Fiorillo, i giornalisti stranieri sono stati accompagnati alla
scoperta delle caratteristiche e delle proprietà degli extravergini di
qualità da una presentazione tecnica del professor Riccardo Gucci.

La delegazione russa, composta da sole donne esperte nel settore
enogastronomico, ha appena terminato un tour di una settimana presso
le maggiori aziende associate al Ceq, mentre per i giornalisti cinesi
il viaggio comincia proprio dal Sol. Da qui partiranno alla volta di
Puglia, Umbria e Toscana per approfondire la loro conoscenza del
settore olivicolo.

Prodotti tipici del Salento

Giunti a Maglie nel Salento si noterà subito che la cittadina è collocata in ottima posizione, sul declivio della collina, dove risplende sempre il sole e l’aria è fresca e salubre; qui ci si sentirà veramente accolti, pur nella piacevole confusione della festa di San Nicola. I festeggiamenti civili e religiosi animano il cuore di Maglie a Maggio. A Maglie il culto per il vescovo di Mira è molto diffuso per i poteri miracolosi attribuitigli dalla popolazione.
Il borgo non è completamente cinto da mura, ma è ben protetto da ponti e da muraglie di difesa.Vi è pure, sulla sommità del luogo, un castello semidistrutto del 1300, che guarda come una sentinella i piatti tipici che vengono serviti nei vari stend: orecchiette alle cime di rapa , laganelle con salsa alla Sangiovanniello, cozze gratinate alla pugliese, e polpi in umido.

Inoltre la sagra del vino che si tiene a gennaio a Villa Convento (Lecce), e gli ottimi taralli fragranti al pepe nero, delizieranno i palati dei visitatori che qui si recheranno per festeggiare Sant’Antonio Abate dove verrà accesa una grande “focara”. I taralli saranno ovviamente accompagnati dal vino e ci si potrà concedere squisite e saporite cenette con la famiglia o gli amici negli eleganti stand per gustare un morbido Salice Primofiore, un Primitivo, una Malvasia Nera, un Monaci.

A Nardò quel che maggiormente colpirà i turisti sarà la scelta di pietanze semplici ma raffinate, il giusto abbinamento dei vini, l’impeccabile servizio, per esaltare al massimo il sapore di ogni festa.
Il massimo della prelibatezza si raggiunge con il dolce dove la fantasia nelle varie preparazioni si arricchisce di zucchero come nella cotognata (mele con zucchero), nei mustaccioli alla cioccolata, nei biscottini detti tozzetti al sapore d’arancia. Durante la cosiddetta “Sagra della Zeppola”, a marzo, tantissimi banchetti saranno pronti per gustare le buonissime zeppole di tanti
maestri pasticceri neretini.

A Veglie, a 12 chilometri da Lecce, in aprile la sagra ti li mbruiatieddhri in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna dei Greci, si dedicheranno serate ai sapori della terra salentina. I mbruiatieddhri sono involtini gustosi preparati con fegatini e in ogni stand culinario
per tradizione si cerca, si sperimenta, si crea, unendo il tutto alle capacità e alla dote innata ed eccezionale dei cuochi, attenti e sensibili, con l’unico obiettivo di esaltare l’essenza dei sapori.
Si potrà approfittare per entrare a Veglie tra stradine strette, vicoli, gradini, cortili e le tipiche e deliziose piazzette. Passeggiare tra vie di Veglie e ammirare quelle casette farà viaggiare con la fantasia anche il più scettico dei turisti.

L’occasione della “sagra dei prodotti paesani” in onore della Madonna delle Grazie, nella piccola frazione di Tricase di Lecce, si potranno assaporare tantissime specialità salentine: sarà un modo anche per dedicarsi a sé stessi, fare un po’ di shopping: a Tricase si potranno trovare, oltre ai prodotti locali, e ai fantastici prodotti dell’artigianato, anche oggetti un contesto molto affascinante, iper moderno e con un pizzico di etnico.

Da non dimenticare le favolose Zucchine ripiene Pugliesi.