Archivio mensile:novembre 2013

Quando hai poco tempo scegli ricette veloci

Il tempo a disposizione per i pasti e per la loro preparazione è sempre meno. I ritmi di vita frenetici, riducono le ore da dedicare alla cucina, obbligandoci a scegliere ricette veloci. Con questo termine di intendono piatti gustosi e rapidi, che non abbiano bisogno di lunghe cotture e di preparazioni particolarmente elaborate.
Le ricette veloci sono un modo intelligente per ottimizzare il poco tempo a disposizione e portare a tavola un piatto sano, nutriente e bello; infatti, quando si mangia è fondamentale che il cibo abbia un bell’aspetto perché il primo boccone si compie proprio con gli occhi.
Quando il tempo è tiranno, per non rinunciare al gusto, è importante essere molto organizzati e avere ben chiaro cosa si desidera cucinare. Ecco perché è indispensabile fare la spesa in maniera intelligente e consapevole, mantenendo la dispensa sempre ben fornita. E’ importante avere delle piccole scorte di cibi a lunga scadenza e con i quali sia possibile preparare un pasto; rientrano in questa categoria la farina, le patate, le cipolle e le uova.
Vi sono anche molte ricette che prevedono più fasi, alcune delle quali possono essere svolte in anticipo; per esempio, è questo il caso di un’insalata di pollo o di riso ma anche una teglia di lasagne o delle saporite polpette di carni miste. Molti passaggi possono essere effettuati prima, in modo da velocizzare le fasi immediatamente precedenti il pasto.
Per delle ottime ricette veloci, bisogna puntare ad ingredienti di prima scelta e a cotture salutari che preservino le proprietà nutrizionali e rendano le pietanze digeribili e nutrienti.
Fra quelle più immediate vi è, senza dubbio, l’utilizzo del microonde, della pentola a pressione e della frittura. Per quanto riguarda quest’ultima, bisogna prestare attenzione a non bruciare gli alimenti e a cambiare l’olio impiegato; inoltre, è fondamentale alternare la frittura con altre cotture, in modo da non appesantire il fegato e da ridurre il rischio di venire in contatto con quantità importanti di acrilamide; questa sostanza dannosa si trova in molti alimenti cotti ad alte temperature.
Fra le tante ricette veloci sono molto interessanti i piatti unici, grazie ai quali è possibile consumare un pasto completo e nutriente; un esempio è la pizza, le torte salate, le frittate e i primi piatti conditi con carne o pesce.

Ecco perchè l’alimentazione è importante: il gusto del mangiar sano

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per la prevenzione delle malattie. Mangiare sano è il segreto per condurre una vita lunga e sana e per combattere l’avanzare degli anni. Seguire una dieta sana non significa fare rinunce e dover rinunciare a pietanze golose. Il segreto per stare in salute è quello di consumare poco di tutto, prediligendo soprattutto prodotti freschi e poco elaborati. Invece, andrebbero ridotti gli alimenti troppo ricchi in grassi, condimenti e sale; queste sostanze sono responsabili dello sviluppo di numerose patologie, come per esempio il colesterolo e le patologie coronariche. Se si desidera mangiare sano è necessario ridurre le quantità di sale e controllare con attenzione le etichette dei vari alimenti; un consumo eccessivo di questa sostanza u avere delle importanti ripercussioni per ciò che concerne i reni e l’apparato cardiocircolatorio.
In una dieta sana non deve mancare il pesce che può essere alternato alla carne e ad altre fonti proteiche, come per esempio i formaggi, i legumi e le uova.
La dieta mediterranea, riconosciuta a livello mondiale come una delle più indicate per mantenersi in salute, prevede che ogni giorno si consumino cinque porzioni di verdura e di frutta. Questi due alimenti sono alla base di una dieta equilibrata in grado di prevenire varie patologie, come per esempio severe forme tumorali. La verdura, cotta e cruda, contiene grandi quantità di sali minerali, di vitamine e di fibre; queste ultime favoriscono il transito intestinale, aumentano il senso di sazietà e contribuiscono alla salute dell’apparato gastrointestinale.
Bisognerebbe invece cercare di ridurre le pietanze già pronte, i cibi prefritti, gli alimenti conservati in lattina e quelli conservati; è opportuno controllare anche l’assunzione di salumi che contengano i nitrati che potrebbero, in dosi eccessive, essere pericolosi. Per mangiare sano è necessario leggere con attenzione le etichette dei prodotti, prediligendo quelli nazionali che contengano pochi ingredienti.
Per quanto riguarda i condimenti bisogna puntare soprattutto all’olio extra vergine d’oliva da impiegare a crudo mentre, bisognerebbe consumare meno burro e strutto; molta attenzione va anche ai condimenti prodotti con grassi idrogenati.
In un’alimentazione sana ed equilibrata sono compresi anche i dolci, ovviamente senza esagerazioni. L’importante è la qualità e gli ingredienti scelti per prepararli; per mangiare sano è opportuno prediligere quelli meno ricchi di zuccheri, farine raffinate e grassi. Via libera a torte con poco burro, a dolcetti di farina integrale e a golose creme senza uova.