Cibo Orientale? Sì, ma a certe condizioni

Sono ormai anni che il nostro fine palato italiano sì è abituato a quello che siamo convinti sia la cucina orientale. I ristoranti cinesi, onnipresenti in ogni città e cittadina, ci hanno fatto pensare di essere ormai diventati esperti di cucina orientale, come se Cina fosse un sinonimo di oriente. In realtà non è esattamente così soprattutto perché la cucina cinese che mangiamo in Italia è stata molto adattata ai nostri gusti occidentali. Per noi cucina cinese è sinonimo di cibo fritto e con tanta salsa di soia. Un po’ limitativo per una delle cucine più varie del mondo, vero? In realtà il cibo cinese è molto ricco, molto più di quello che noi pensiamo e pieno di piatti che il nostro occhio e il nostro stomaco definirebbero quantomeno “strani”, come gli spiedini di insetti o le zampe di gallina.

Si può parlare di un cibo orientale? Allo stesso modo in cui si può parlare di cibo occidentale, intendendo per occidentali i piatti che si cucinano in Italia insieme a quelli della Svezia, Germania e, che so, Stati Uniti.

I paesi a cui ci riferiamo quando parliamo di cucina orientale, sono talmente grandi da rendere difficile la definizione univoca di cucina cinese, thailandese, indiana. Ogni regione, ogni zona, ogni città ha il suo stile, i suoi piatti tipici in “oriente” esattamente  come in occidente. E, esattamente come da noi, il cibo è considerato estremamente importante, tanto che, se avrete occasione di effettuare un tour in Birmania, imparerete che un saluto ancora piuttosto utilizzato è “hai mangiato?”.

Dando un’occhiata in rete, capiamo immediatamente che quando si parla della cucina orientale come “interessante da un punto di vista nutrizionale” si pone l’accento su cose che già sono state dette moltissime volte a proposito della cucina italiana. Lo sapevamo già che, parlando di metodi di cottura, quella vapore che è senz’altro più salutare e in grado di salvaguardare le proprietà nutrizionali degli alimenti rispetto al fritto, vero? Sapevamo già che una cucina che privilegia verdure, carboidrati semplici, carni bianche e pesce meglio se cucinati con pochi grassi e sale e impreziositi da spezie ricche di proprietà sia da preferire rispetto a una basata su grassi animali e dolci? Con queste premesse la cucina orientale è sana esattamente quanto quella occidentale. Cerchiamo di allontanare le mode e avvinare il buon senso: la nostra salute  e il nostro portafoglio ringrazieranno.

Comments

comments

Lascia un commento